Tendini e Muscoli

Rottura del
Tendine d’Achille

Approfondisci le informazioni su questa condizione.


Rottura del Tendine d’Achille

Il Tendine d’Achille è il tendine più grande e forte del corpo umano; collega i muscoli del tricipite surale (ovvero il “polpaccio”) al calcagno, e tramite la sua contrazione permette la flessione plantare del piede garantendo la forza propulsiva durante il cammino e le accelerazioni della corsa. È quindi chiaro come la sua integrità e buon funzionamento siano necessarie per le performance sportive, anche di livello amatoriale.
In realtà le patologie del tendine d’Achille negli sportivi professionisti ed amatoriali sono per la maggior parte croniche, o da sovraccarico, mentre le rotture traumatiche rappresentano solo una minima parte. In uno studio epidemiologico su calciatori professionisti di serie A che abbiamo eseguito al Rizzoli e pubblicato su una rivista americana, è stata calcolata una incidenza di 0.007 infortuni ogni 1000 ore di pratica sportiva, che in parole povere si può tradurre in circa 1 rottura del tendine d’Achille durante ogni singola stagione. Questa incidenza però sale enormemente se si considerano anche gli sportivi amatoriali che praticano ad esempio Tennis, Padel o Calcio a 5, ed i cosiddetti “weekend worriors”
Per quanto riguarda il meccanismo traumatico, la “sfortuna” gioca sicuramente un ruolo importante, anche se solitamente la lesione pò ricadere all’interno di 3 categorie:  il meccanismo più frequente, è quello della accelerazione con partenza da fermo, una sorta di stop-and-go; il secondo meccanismo è l’accelerazione in movimento con cambio di direzione e sbilanciamento del corpo; il terzo è l’accelerazione verticale, ovvero lo stacco durante il salto. Questi sono movimenti normali durante la gestualità sportiva, ma che in certi casi di condizioni biomeccaniche sfavorevoli generano sul sistema muscolotendineo una forza tale da provocare la rottura del tendine.
Dal punto di vista clinico, la rottura del Tendine d’Achille si manifesta con un dolore forte ed improvviso, paragonabile ad un “calcione da dietro”. A ciò segue immediatamente una impotenza funzionale con difficoltà alla deambulazione e all’appoggio, dovuta all’incapacità di plantarflettere il piede (come a pigiare l’acceleratore della macchina). Inoltre, viene evocato dolore alla flessione dorsale del piede che va a “stirare” il tendine lesionato, dove sarà percepibile una interruzione sottocutanea alla palpazione.
La diagnosi medica è prevalentemente clinica basata sulla storia traumatica e sul cosiddetto “Thompson test”, che sarà positivo in caso di lesione, a causa della mancata trasmissione dell’accorciamento del sistema muscolotendineo tricipitale durante la compressione del polpaccio

Riparazione del Tendine d’Achille: Per quanto riguarda il trattamento, sicuramente i risultati migliori e più prevedibili dal punto di vista funzionale e sportivo si ottengono con la riparazione chirurgica eseguita in maniera tempestiva per evitare il rimodellamento del tendine, anche se in alcuni casi può essere indicato un trattamento conservativo mediante gesso o tutore. Comunque, i risultati dell’intervento chirurgico sono generalmente molto buoni, con un ottimale recupero funzionale. Il vero problema e la complicanza più temibile è però quello legato alla sofferenza della ferita chirurgica e una compromissione della sua guarigione, che può raggiungere anche circa il 20% dei casi. E’ pertanto opportuno proteggere e salvaguardare la ferita nel post-operatorio, mediante opportune medicazioni e immobilizzazione con tutore. Quest’ultima, per garantire anche la guarigione del tendine, può rendersi necessaria anche per 6-8 settimane, e con gradi di inclinazione variabile del piede.
Generalmente, dopo circa 3-4 mesi di fisioterapia è possibile riprendere sport a basso impatto come la corsa; mentre per sport ad alto impatto come calcio, basket e tennis può essere necessario attendere anche sino ad 8-9 mesi per minimizzare il rischio di rirottura.


Intervento di Riparazione di Rottura Completa del Tendine d’Achille eseguito dal Dr. Alberto Grassi.

Nella Immagine 1 è possibile vedere l’aspetto in Risonanza Magnetica di un Tendine d’Achille sano, che si presenta come una corda nera (linea tratteggiata rossa) tesa tra il muscolo del tricipite surale in alto, e il calcagno in basso.
Nella Immagine 2 è possibile apprezzare una lesione completa del Tendine d’Achille, che si presenta come una interruzione della sua continuità (freccia bianca) e con retrazione e detensionamento delle due estremità della lesione (linea tratteggiata rossa).
Nella Immagine 3 è possibile vedere gli effetti della Riparazione della Rottura Completa del Tendine d’Achille, grazie alla quale è possibile ripristinare la continuità e la tensione del tendine (linea tratteggiata rossa).



Per approfondire l’argomento, leggi gli articoli pubblicati dal Dr. Alberto Grassi su questo argomento, tra cui:

  • Grassi A, Amendola A, Samuelsson K, Svantesson E, Romagnoli M, Bondi A, Mosca M, Zaffagnini S. Minimally Invasive Versus Open Repair for Acute Achilles Tendon Rupture: Meta-Analysis Showing Reduced Complications, with Similar Outcomes, After Minimally Invasive Surgery. J Bone Joint Surg Am. 2018 Nov 21;100(22):1969-1981.
  • Grassi A, Rossi G, D’Hooghe P, Aujla R, Mosca M, Samuelsson K, Zaffagnini S. Eighty-two per cent of male professional football (soccer) players return to play at the previous level two seasons after Achilles tendon rupture treated with surgical repair. Br J Sports Med. 2020 Apr;54(8):480-486.
  • Grassi A, Caravelli S, Fuiano M, D’Hooghe P, Filippini M, Della Villa F, Mosca M, Zaffagnini S. Epidemiology of Achilles Tendon Rupture in Italian First Division Football (Soccer) Players and Their Performance After Return to Play. Clin J Sport Med. 2021 Feb 1.
  • Vascellari A, Spennacchio P, Combi A, Grassi A, Patella S, Bisicchia S, Canata GL, Zaffagnini S; SIGASCOT Sport Committee. Cross-cultural adaptation and multi-centric validation of the Italian version of the Achilles tendon Total Rupture Score (ATRS). Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc. 2018 Mar;26(3):854-861.
  • Hua AY, Westin O, Hamrin Senorski E, Svantesson E, Grassi A, Zaffagnini S, Samuelsson K, Svensson M. Mapping functions in health-related quality of life: mapping from the Achilles Tendon Rupture Score to the EQ-5D. Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc. 2018 Oct;26(10):3083-3088.

Premi sulla barra per esplorare gli altri Interventi Chirurgici sul Tendini e Muscoli.





Rottura del Tendine d’Achille

Il contenuto di questa pagina ha scopo informativo e non sostituisce un consulto Medico. Pertanto si consiglia di rivolgersi ad un Medico di fiducia per una visita medica, in caso di necessità.

Se vuoi richiedere una Visita Specialistica con in Dr. Alberto Grassi per la valutazione di questa patologia o per eseguire questo trattamento, ricerca i contatti nella sezione dedicata, oppure premi su “Richiedi Visita”.



Dr. Grassi in breve…


Medico Chirurgo, Specialista in Ortopedia e Traumatologia. Dirigente Medico presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. Professore a Contratto all’Università di Bologna. Membro del Comitato Artroscopia della Società Europea di Chirurgia Artroscopica, del Ginocchio e dello Sport (ESSKA). Visita a Bologna e Santarcangelo di Romagna (RN).



Copyright by Dr. Alberto Grassi 2021. All rights reserved.